Stefania Miglietta dermatologa a Modena

Il trattamento PLEXR

La metodica PLEXR (elettrochirurgia non ablativa) nasce da anni di lavoro del Prof. Fippi che ha messo a punto questa innovativa tecnologia che sfrutta i gas ionizzati dell'atmosfera generando il plasma.

L'effetto sui tessuti trattati è di "sublimazione" degli stessi senza determinare alcun danno ai tessuti circostanti, senza necessità di anestesia iniettiva preliminare (in alcune applicazioni si utilizza un anestetico locale in crema prima del trattamento), senza provocare sanguinamento della zona trattata e rendendo non necessario l'utilizzo di punti di sutura, medicazioni, cerotti o creme anestetiche.

PLEXR è:

  • Sicuro, rapido ed efficace
  • Non è collegato ad alcun dispositivo elettrico
  • Estremamente versatile

Tra i campi di applicazione è possibile il trattamento di:

  • Neoformazioni cutanee e verruche volgari (metodica alternativa alla tecnologia laser o all'elettrobisturi).

    Si determina con il solo utilizzo del PLEXR una cosiddetta "anestesia anulare" che consente il trattamento senza fastidi per il paziente. Il trattamento è rapido, indolore e consente di non esitare in discromie o cicatrici.

  • Macchie cutanee (lentigo, dicromie post-infiammatorie...)

    Il trattamento consente di sfumare la macchia e rimuovere le "crosticine" delicatamente con lo specifico disinfettante eliminandola completamente o parzialmente (in caso di pigmento profondo). E' possibile ritrattare ove necessario a distanza di un mese.

  • Acne in fase attiva ed esiti cicatriziali depressi post-acneici.

    La metodica consente di trattare comedoni aperti e chiusi e pustole infiammatorie determinando una vera e propria plastica del follicolo pilo-sebaceo che non consente successivamente la ricomparsa della singola lesione acneica.

    E' in grado di ridurre e/o eliminare il trattamento farmacologico attivo delle forme trattate (grado lieve e moderato)

    Il trattamento degli esiti cicatriziali prevede - innanzitutto - il trattamento dei bordi delle cicatrici depresse in modo da ridurre il dislivello e permettere al fondo di risalire (anche in più sedute sempre ad intervalli di 28 giorni), successivamente si possono trattare con la tecnica a spot le mamellonature tra le singole cicatrici in modo da ridurle attraverso il meccanismo della retrazione. Non va mai trattato il fondo delle cicatrici.

  • Esiti cicatriziali da varicella.

    La metodica è sovrapponibile al trattamento di esiti post-acneici depressi.

  • Xantelasmi palpebrali.

    Il trattamento di queste inestetiche maculo-placche giallastre che si localizzano tipicamente a livello palpebrale inferiore e superiore rappresenta una reale difficoltà tecnica. Metodiche chirurgiche e non (laser) spesso sono complicate dalla recidiva parziale o completa della lesione di partenza.

    Con la metodica PLEXR il trattamento è completo, senza esiti cicatriziali o discromici (spesso la zona trattata è più chiara della cute circostante, effetto temporaneo e variabile da soggetto a soggetto) o recidive. Non provoca sanguinamento e non richiede anestesia.

  • Blefaroplastica dinamica non ablativa.

    Il trattamento consente di eliminare l'eccesso palpebrale di cute e correggere le rughe d'espressione periorbitarie zigomatiche senza affrontare un intervento chirurgico di blefaroplastica classica. E' una metodica dinamica, in quanto consente all'operatore di sfruttare la possibilità del paziente di aprire e chiudere gli occhi per evidenziare le pliche cutanee da trattare, ed è una metodica non ablativa in quanto si effettua senza incisioni chirurgiche. Si elimina l'eccesso di cute per sublimazione dei tessuti.

    La zona trattata potrà gonfiarsi per 1-2 giorni, mostrare piccole "crostosità" dovute alla sublimazione della cute per pochi giorni e successivamente un lieve rossore che potrà essere completamente mascherato dall'utilizzo di un opportuno fondotinta.

    Le medicazioni specifiche post-intervento (disinfettante o collirio al benzalconio) vengono spiegate nel dettaglio in sede di trattamento.

  • Trattamento delle rughe di espressione.

    Il trattamento consente di eliminare e ridurre i solchi di espressione del volto (codice a barre, rughe perioculari...) trattando in modo specifico (tecnica a spot) i margini delle rughe. Le medicazioni sono le stesse e l'evoluzione alla caduta delle croste dopo pochi giorni richiederà ugualmente l'utilizzo di un fondotinta per coprire il rossore transitorio post-trattamento.

  • Trattamento delle smagliature.

    In genere il tessuto interessato dalla smagliatura si presenta come tessuto in eccesso rispetto alla parte sana.

    E' possibile trattare tutte le zone in eccesso e ridurre la dimensione (distanza tra i bordi) delle smagliature stesse. La plicatura delle smagliature risulterà ben visibile alla compressone laterale e verticale della sede interessata.

PLEXR consente peraltro il trattamento di cisti sebacee e tatuaggi (vedi sito del Prof. Fippi) Tutti i trattamenti richiedono la firma di un consenso informato specifico.

Medicazioni dopo trattamento con PLEXR

Il trattamento con PLEXR richiede medicazioni specifiche da seguire rigorosamente per la corretta guarigione dei tessuti trattati.

  • La zona trattata deve essere lavata con acqua e sapone neutro (di Marsiglia)
  • La parte deve essere disinfettata 2 volte al giorno con disinfettante al benzalconio cloruro (Bialcol, Citrosil...) senza utilizzo di garze o cotone (con il polpastrello)
  • La zona trattata non deve essere coperta da cerotti (per evitare possibili macerazioni, sovrainfezioni o sensibilizzazioni)
  • Non applicare medicamenti o cosmetici ad eccezione di quelli prescritti dal medico
  • La crosta non deve assolutamente essere asportata (per evitare irregolarità o avvallamenti della cute): cadrà spontaneamente in pochi giorni
  • La zona trattata deve essere protetta dalle radiazioni UV (sole, lampade, monitor del computer, lampade al neon e fluorescenti...) mediante applicazione di fondotinta idoneo o altro prodotto prescritto dal medico; tale applicazione deve avvenire per tutto il tempo in cui permane un colorito rosato della zona trattata dopo la caduta della crosta (può persistere in alcuni soggetti anche per mesi).

Di Stefania Miglietta

Download
Consenso informato trattamento PLEXR
Dimensione: 156 Kb
Tipo file: PDF

Commenti

Tutti i commenti sono moderati: può passare qualche tempo fra l'inserimento e la pubblicazione.

26 marzo 2015 - 12:00 | di Martina

Buongiorno, mi sono sottoposta a plexr già 4 volte, nella zona contorno occhi sia superiore che inferiore.

La ripresa normale dell'attività è dopo almeno 1 settimana ed il gonfiore sparisce dopo almeno 4 giorni, le crosticine se ne vanno completamente dopo circa 8 e l'intervento fa assai male, non esiste un buon anestetico, anche quello del chirurgo non vale niente. In ogni caso trovo la plexr molto efficace per il trattamento delle rughe ma non sicuramente per togliere la pelle in eccesso nella zona della palpebra superiore, o almeno ci vogliono circa 3 o 4 sedute.

12 aprile 2015 - 08:39 | di Stefania Miglietta

Buongiorno Martina, io utilizzo plexr anche per il trattamento di blefaroplastica da ormai 3 anni. Devo dire che molta soddisfazione mia e dei pazienti. Nella mia esperienza la media della risoluzione delle croste è in 5-6 giorni, occasionalmente in quella sede tempi più lunghi. Il gonfiore lo contrasto consigliando granuli di Arnica e banalmente l'applicazione di una fetta di patata sotto l'occhio più volte al giorno dopo il trattamento. Come le avranno spiegato prima di procedere la tendenza a gonfiare è molto personale e più gonfia più rallenta il risultato finale, ma in genere 3-4 sedute portano ad un miglioramento stabile e importante e sono in media i trattamenti consigliati ed effettuati.
Il discorso anestetico.. si alcuni hanno una soglia molto bassa e sentono molto fastidio anche con l'uso di anestetici locali in occlusione. Anche in questo caso la variabilità personale la fa da padrona: ho pazienti che non sentono assolutamente nulla (alcune),....

12 aprile 2015 - 08:44 | di Stefania Miglietta

...la maggior parte sente poco, poche sentono tanto.
Anche questo è un criterio di valutazione rispetto all'opportunità di sottoporsi a questo trattamento che non deve ovviamente essere vissuto come una tortura!
Mi permetto invece di dissentire sul discorso per le rughe si, per la blefaroplastica no. PLEXR è NATO per la blefaroplastica: se correttamente eseguito, se correttamente scelto per la specifica situazione clinica è ad oggi la migliore e più conservativa alternativa al trattamento chirurgico.
Saluti Doc.

07 ottobre 2015 - 21:55 | di Pamela

Buonasera mi sono sottoposta ad una seduta di plexr per togliere delle macchie cutanee. la crosticina è caduta dopo 7 giorni e ora sotto rimane colo rosa. Volevo chiederle gentilmente che tipo di crema posso usare?

20 gennaio 2016 - 20:50 | di Dania

Salve, vorrei sottopormi alla rimozione di una cisti sebacea sul volto attraverso questa tecnica. In cosa consiste? Si può fare su ogni tipo di cisti o è da valutare il tipo di pelle? la mia cisti è piuttosto piccola, supera di poco 0,5 mm, E' fattibile questo intervento su una cisti di queste dimensioni? Grazie

19 aprile 2016 - 17:32 | di Rosamaria

Buonasera, ho delle macchie ipopigmentate sul viso esito di acne. vorrei sapere se il plexer è indicato per migliorare questo tipo di cicatrice.

07 ottobre 2016 - 23:56 | di Ana

Buon giorno,

mi sono sottoposta al plexer per la bleferoplastica per una volta. Dopo un messe rimane rosa e anche comincia a mostrare macchie. Come fare per la pigmentazione?
Grazie

09 ottobre 2016 - 20:36 | di Eleonora

Salve mi sono sottoposta al trattamento con laser plexr per rimuovere una macchia cutanea venuta per errore mio. ho messo una crema da notte fotosensibile sul viso devo avevo una piccola ferita in via di guarigione e sono uscita a passeggiare prendendo così sole!

Dopo 3 settimane ancora permane il rossore e non riesco a capire se la macchia si è frammentata o meno... continuo a comportare con lo stick solare ma temo che non sia scomparsa...

17 novembre 2016 - 13:54 | di Rossella

Mi sono sottoposto al trattamento di plexr vorrei sapere adesso che mi sono cadute le croste sotto il fondotinta da lei consigliato posso mettere una normale crema da giorno?

Lascia un commento

  • Lascia un commento. Non è consentito l'uso di codice HTML








massimo 1000 caratteri

Si prega di rispondere alla seguente domanda per confermare che il commento non sia spam:



I commenti sono soggetti a moderazione: non saranno pubblicati immediatamente ma dovranno essere approvati dallo staff.

Elenco dei post

Tutti i contributi della categoria I trattamenti

Copyright Stefania Miglietta 2017 - Tutti i diritti riservati | Informativa cookie | Progetto di Karmaweb