Stefania Miglietta dermatologa a Modena

Ipomelanosi guttata idiopatica

Approfondimenti

Argomenti correlati

La comparsa di piccole macchioline bianche, a margini netti, di diametro inferiore a 5 mm dopo l'esposizione solare è un inestetismo che frequentemente colpisce gambe e avambracci di soggetti esposti cronicamente al sole. Definita ipomelanosi guttata idiopatica o leucodermia lenticolare, è un danno progressivo delle cellule melanocitarie che non regredisce. La macchie si uniformano leggermente divenendo meno visibili nell'inverno per poi tornare ad accentuarsi nel periodo estivo. E' più frequente dopo i 40 anni, soprattutto donne.

Quali fattori ne favoriscono la comparsa?

Si ritiene che il traumatismo ripetuto dovuto alla depilazione (soprattutto con ceretta) possa costituire un fattore favorente.

Anche la secchezza cutanea sembra favorirne la comparsa, da cui la raccomandazione ad una corretta idratazione cutanea utilizzando anche prodotti a base di vitamina C e acido glicolico.

Non comporta alcuna limitazione rispetto alla vista sociale in quanto non è contagioso.

Non esiste la possibilità ad oggi di prevenirne la comparsa, ma solo di ridurre il rischio di comparsa di nuove lesioni proteggendo la pelle con filtri solari adeguati ad alto SPF (verso UVA, UVB, infrarosso e visibile) ed evitando prolungate esposizioni o utilizzo di cosmetici profumati prima dell'esposizione.

Esistono trattamenti risolutivi?

Purtroppo questo inestetismo risponde molto scarsamente alle terapie mediche locali e non si può sperare in una repigmentazione completa e stabile.

Buoni risultati si possono ottenere con l'utilizzo della metodica PLEXR. Trattando le piccole aree bianco porcellana tipiche a distanza di pochi giorni dall'esposizione solare è possibile determinare un aumento della produzione di melanina nelle zone leucodermiche tale da ridurre o trattare completamente le lesioni presenti.

Non va confusa con:

  • Vitiligine: è caratterizzata da chiazze bianche, a margini netti, simmetriche. Può colpire inizialmente la cute circostante gli orifizi (palpebre, ano, genitali) e le unghie, poi viso, collo, arti e inguine. Se le zone interessate sono coperte da peli, spesso si osserva lo sbiancamento o un diradamento. La patologia è asintomatica e condiziona pesantemente la qualità della vita del soggetto affetto. Utile il trattamento UVBnb e laser ad eccimeri.
  • Pitiriasi versicolor: è un'infezione fungina da Malassezia furfur che colpisce soprattutto le zone seborroiche di soggetti adulti. Tipica del periodo autunnale e primaverile è caratterizzata da chiazze color caffelatte finemente desquamanti che alla prima abbronzatura estiva quando si mettono in evidenza come chiazze chiare rispetto alle cute circostante. Non provocano prurito e colpiscono prevalentemente il tronco (anteriore e posteriore) e la radice degli arti superiori. Da trattare in modo specifico con antifungini e shampoo, la repigmentazione avverrà dopo una nuova corretta esposizione solare.
  • Ipomelanosi post-infiammatorie: se la pelle affetta da dermatiti (es. eczemi) viene esposta al sole può lasciare una volta guarita chiazze più chiare che progressivamente andranno a migliorare. Può essere una complicanza, anche nei pazienti acneici.
  • Pitiriasi alba: colpisce la pelle del volto, spesso le guance, con aree biancastre a margini sfumati e rappresenta una manifestazione minore di dermatite atopica. In poche settimane, l'idratazione e la corretta fotoesposizione le renderà meno evidenti.

Di Stefania Miglietta

Commenti

Tutti i commenti sono moderati: può passare qualche tempo fra l'inserimento e la pubblicazione.

30 agosto 2014 - 16:11 | di marianna

Ho riscontrato piccole macchioline su caviglia, polpaccio e ginocchia anteriori spero tanto che sia un fungo (sono bianche tonde) perche non vorrei riempirmi e rinunciare al sole sto provando canesten pomata e integratore di melanina pensa che possa funzionare? Pare che reagiscano a canesten ma sono ancora pochi giorni poi andrò dal dermatologo grazie per qualche parere

01 settembre 2014 - 19:11 | di Stefania Miglietta

Gent.ma Marianna, sebbene sia difficile per me darle un parere senza poterla osservare ritengo che la risposta alla terapia possa guidarci. Se sono piccole macchioline bianche è difficile si tratti di un fungo (pitiriasi versicolor) che in genere colpisce altre sedi. Se fosse ipomelanosi guttata come ho scritto oggi è possibile migliorare la situazione, sebbene l'attenzione verso l'esposizione solare cronica sia d'obbligo.
Rimango a disposizione. Saluti Doc.

02 settembre 2014 - 01:37 | di marianna

La ringrazio dottoressa per la risposta, ho letto l'articolo Le farò sapere se vedrò miglioramenti notevoli, è vero comunque che prima che succedesse questo avevo la pelle delle gambe soprattutto all'altezza degli stinchi e polpacci
secchissima e ultimamente sudo molto, ora purtroppo sto rimediando sperando di arrestare il processo ...un' ultima cosa: in alternativa al sole a cui mi
rassegnerei a rinunciare potrei usare un buon autoabbronzante? grazie mille se risponderà e buona serata.

03 settembre 2014 - 00:05 | di Stefania Miglietta

Gent.ma Marianna, non vedo controindicazioni all'utilizzo dell'autoabbronzante che però potrebbe accentuare la differenza di cromia tra la cute sana e le piccole chiazze, se si trattasse di ipomelanosi guttata. Il camouflage/trucco medicale (vedi post) potrebbe aiutarla di più a mascherare l'inestetismo, sebbene non sia una soluzione terapeutica al problema. Saluti Doc.

29 gennaio 2015 - 16:19 | di Cristina

Buonasera. Quest'estate ho notato delle macchioline bianche, simili a quelle qui mostrate, sulla fronte. Essendo colpita da candida generalizzata, in seguito a stress fisici/psichici di notevole entitá, mi chiedevo se le due cose potevano essere collegate. Sto eseguendo una cura di diflucan con miglioramento della sintomatologia. Le macchie non sono ora visibili, essendo sbiadita l'abbronzatura. Ho 40 anni e non ho mai avuto tale tipo di problemi. Se non scomparissero, posso agire con luce pulsata, laser o altro? Qualche macchiolina come quella qua mostrata, ce l'ho sulle gambe. Ma molto sporadiche. Queste sulla fronte sono, più o meno, una decina!

05 febbraio 2015 - 09:29 | di Stefania Miglietta

Gent.ma Cristina, la descrizione che lei fa del suo disturbo ricorda più una pitiriasi versicolor, disturbo su base fungina che lascia aree biancastre che recuperano spontaneamente in alcune settimane/mesi. non ho in visione la foto cui fa riferimento, ma non ritengo possa trattarsi di ipomelanosi guttata. rimango a disposizione, saluti. doc.

06 febbraio 2015 - 23:10 | di Cristina

La ringrazio per la risposta. Quello che posso dirle è che non le ho mai avute prima e me ne sono accorta in concomitanza con un episodio di candida. Quindi, tendevo, a fare due più due. Sono riuscita a reperire una foto dove, parzialmente, sono visibili. Se vuole, posso mandarla per email. Non le rivoglio vedere la prossima estate!

06 febbraio 2015 - 23:26 | di Cristina

Ecco, veda se le si visualizza la foto.

19 giugno 2015 - 15:43 | di Massimiliano

Buongiorno, sono un ragazzo di 28 anni, e da circa 7 anni sto cercando di risolvere il problema delle macchie chiare sulla mia pelle. Assumono maggiore risalto dopo un'esposizione al sole sia sulla schiena (una macchia molto estesa in corrispondenza della colonna vertebrale, che termina in macchioline tonde di dimensioni minime) sia sul petto e sulla parte superiore dei bicipiti. Ho notato che col passare degli anni le macchie aumentano ed è più difficile che raggiungano una colorazione simile a quella delle zone sane (la mia pelle è abbastanza scusa). Ho consultato più dermatologi, e le cure a cui mi sono sottoposto sono state:
itraconazolo per i primi anni
carovit e altri integratori, in seguito al cambio di dermatologo
antiossidanti vari per 4 mesi, in seguito a ulteriore cambio di dermatologo.
Vorrei chiederle gentilmente se può indicarmi una possibile cura, o se in alternativa potrebbe consigliarmi un centro dermatologico che potrebbe aiutarmi.
Grazie

29 giugno 2015 - 10:49 | di Stefania Miglietta

Buongiorno Massimiliano, la sua descrizione, con il limite che non la vedo, mi fa propendere per una diagnosi di pitiriasi versicolor. effettivamente la distribuzione ci sta con questo fungo che a volte trova le condizioni ideali per ripresentarsi continuamente. Al di là della terapia quando compare (e compare prima che lei veda la chiazza chiara quando si abbronza) con antimicotici locali o sistemici, occorre fare una sorta di profilassi per disabituare il fungo alla sua pelle. In genere io consiglio da Marzo a Ottobre un sapone antimicrobico per lavarsi, naftifina cloridrato in spray 3 sere alla settimana dopo la doccia, shampoo allo zinco piritione 1 volta alla settimana dal momento che parte dalla nuca. In questo modo pian piano il fungo non la verrà più a trovare.
Saluti Doc.

29 giugno 2015 - 18:55 | di Massimiliano

Perfetto. Inizierò immediatamente ad usare i prodotti da Lei consigliati, in modo da massimizzare i risultati della cura sistemica che ho iniziato! La ringrazio per la gentilezza.
Un saluto

19 ottobre 2015 - 20:22 | di maria

Improvvisamente ho visto sulle mie caviglie delle piccole macchie bianche, all'inizio sono andata dal mio medico curante che non ha dato molto peso alla cosa. Le macchie sono aumentate salendo fino alle cosce e poco visibili anche sugli avambracci. Sono andata dal dermatologo il quale mi ha consigliato una crema idratante da usare dopo la doccia. Non ho trovato un grande giovamento alla cura e sono molto preoccupata. La malattia non mi è stata diagnosticata ma io credo proprio che si tratti di ipomelanosi guttata. Cosa posso fare? Non metterò più una gonna.

24 ottobre 2015 - 16:07 | di samantha

Carissima dott.ssa,
da qualche settimana ho notato delle piccole macchie, diffuse, sulle gambe e cosce. Apparentemente credevo fossero dei funghi... ora noto altre macchie di dimensioni più estese su cosce e avambraccia.i. specifico che tutte le macchie sono bianche come se ci fosse uno schiarimento della pelle e si notano tanto nonostante di carnagione io sia abbastanza chiara... il mio medico di base mi ha diagnosticato una discromia della pelle... mi interesserebbe anche un suo parere. Cosa crede che siano?

11 giugno 2016 - 17:08 | di Monica

Buon giorno oggi questo inestetismo è stato riscontrato anche a me purtroppo tutto il decoltee... sono molto affranta perché non ci sono rimedi... mi han dato questa terapia... Meladinin plus. Rev complex S age... e il lumage spray, quest ultimo la sera per un anno... lei mi suggerisce altro? Può andar bene questo? Sono disperata...

19 luglio 2016 - 11:50 | di Susy

Salve dottoressa, da circa 10 anni combatto con delle macchie bianche su tutto il corpo appena inizio ad andare al mare e mi espongo al sole ho un abbronzatura da invidia ma dopo 10 giorni a macchia d'olio divento un dalmata e devo ricorrere a saponi abrasivi e guanto di crine ho provato migliaia di creme ma niente, mi hanno consigliato un olio alla vitamina e da applicare mattina e sera. Tutto è successo dopo un esposizione al sole con olio johnson

10 dicembre 2016 - 11:38 | di Camilla

Gentile Dott.ssa,

Ho delle macchioline bianche sulle braccia che ogni anno compaiono sistematicamente durante il periodo invernale per poi sparire durante l'esposizione al sole. Di che cosa si tratta? Sono macchie dovute al sole o sono funghi? Io credo più nella prima. Nel caso come è possibile rimuoverle? grazie mille

Lascia un commento

  • Lascia un commento. Non è consentito l'uso di codice HTML








massimo 1000 caratteri

Si prega di rispondere alla seguente domanda per confermare che il commento non sia spam:



I commenti sono soggetti a moderazione: non saranno pubblicati immediatamente ma dovranno essere approvati dallo staff.

Elenco dei post

Tutti i contributi della categoria La pelle

Copyright Stefania Miglietta 2017 - Tutti i diritti riservati | Informativa cookie | Progetto di Karmaweb